2016 – L’anno in cui ho imparato che…

Pensieri Travel
By on 31 dicembre 2016

Arriva sempre questo momento, ogni anno il 31 Dicembre è il giorno dei bilanci, dell’analisi e dei progetti. Durante questa giornata particolare ci si ferma sempre, almeno qualche minuto, a pensare se si può chiudere l’anno in positivo. Si ricordano i momenti belli e quelli brutti, le difficoltà, le gioie e le novità che quest’anno ha portato con sé.

Se devo fare per forza qualche conto, quest’anno ho percorso più di 2000 km in viaggio, sia in macchina che a piedi. Ho vissuto in una città straniera. Ho conosciuto gente proveniente da più di 10 nazioni diverse. E quindi sono entrato in contatto con il mondo, con culture diverse, con lingue diverse. Ho imparato a confrontarmi con loro, a rispettarli e soprattutto a voler conoscere sempre di più di questo fantastico mondo che ci circonda.

La mia famiglia in Irlanda

La mia “famiglia” in Irlanda

Ma ho anche imparato a vivere la vita in tutta la sua pienezza.

Ho iniziato a rispondere con un “Why not?” alle occasioni che mi si presentano e alle idee che mi passano per la testa. Perché il più delle volte siamo noi stessi a porci dei limiti, e io ero il primo. Ero io che notavo solo i problemi e non i vantaggi.

E quindi, sono partito all’avventura per trasferirmi all’estero, in una nuova nazione con una lingua ancora poco conosciuta. Ho affrontato la condizione di “migrante” in terra straniera, capendo quanto io fossi fortunato rispetto ai nostri avi del secolo scorso.

E poi, in una sola notte ho fatto il mio primo tatuaggio. Ho affittato una macchina per un viaggio “on the road”. Ho intrapreso un pellegrinaggio di 900 km. Ho distrutto i miei piedi. Ho scalato montagne. Ho visto l’Oceano. Ho camminato in mezzo a quello che sembrava un deserto. Ho ricominciato a vivere.

Ho imparato che non importa quanto difficile può essere intraprendere la tua strada, quella è la tua e di nessun altro. Spetta a te superare gli ostacoli e arrivare alla meta.

Ho imparato che non importa quanto tu abbia sofferto. La vita ti metterà sempre davanti una sfida da affrontare e tu dovrai sempre essere pronto e agguerrito per vincerla.

Ho imparato che non importa quello che la società si aspetta da te. Non devi essere uno dei tanti, devi essere te stesso.

Ho imparato che il mondo è ricco di occasioni e opportunità e non puoi restare fermo senza cercare il tuo posto. E questo non è un luogo fisico in cui stare, né una posizione lavorativa, è il motivo per cui sei nato e vivi la tua vita. Può essere quello di girare il mondo alla ricerca di esperienze sempre nuove, diventare genitore, o cercare di cambiare il mondo.

L’importante è sentire che sei nel posto giusto al momento giusto, a fare quello che ti rende felice.

Cammino di Santiago

Facebook Comments
TAGS

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

chi-sono-why-not
Alberto

The Travel Blog of a “Down to the Earth Dreamer”

Who want to travel around the world following the question: “Why not?”

Misterbandb 300x600 guesten
Social
Newsletter

Instagram
  • Starting point for the labyrinth of Horta
Barcelona
  • "Some Cupid kills with arrows, some with traps" 💘
  • Barcelona - Labyrinth de Horta 🏞️
Here I've discovered a paradise, just out of the city. A park that brings you in ancient times... When they were used to have fun within the wall of a villa. Enjoying the open air and trying to escape from the labyrinth. 🐂
.
---------------------------------------------
🔥 Find more on my blog!🔝
----------------------------------------------
Follow me on Facebook
____________________________
#barcelonaonline #wonderlustbarcelona #barcelonastravel #ilovebcn #topbarcelonaphoto #cityofbarcelona #thisisbarcelona #travel #instatravel #instagood #aroundtheworld #travelblogger #travellife #citybestshots #cbviews
#gaytraveler #barcelonagram #barcelonacity #bcn #barcelona_turisme #catalunya #igersbarcelona #barcelonalovers #visitbarcelona #igerscatalunya #bcnlovers #ig_barcelona #barcelonamagazine #barcelonaonline #imtb
  • And this is the end of the world! Well, the medieval world... Still now this is the final goal of a pilgrim on the Saint James way! This is the most magical place I've seen till today.
_____________________________
Read all my experience
Link in bio for info and tips
__________________
#caminosantiago #thewayofsaintjames #elcaminodesantiago #caminodesantiago #vivecamino #elcaminopeople #caminofrances #peregrinos #santiago #compostela #pilgrim #buencamino #pilgrimage #gayspain #gaytravelblog #gaytravels #gaytraveler #travelgay #gaytravelblogger
  • Santiago de Compostela
10 October 2016

I would have never imagined that walking through floor I would have felt so peaceful. Those last steps till the cathedral gathered the whole steps I did since Saint Jean Pied de Port. All steps that enclosed my life in a dream lasted 30 days. 
Then, on that floor I was born again. 
_____________________________
Read all my experience
Link in bio for info and tips
__________________
#caminosantiago #thewayofsaintjames #elcaminodesantiago #caminodesantiago #vivecamino #caminofrances #peregrinos #santiago #compostela #pilgrim #buencamino #pilgrimage #gayspain #gaytravelblog #gaytravels #gaytraveler #travelgay #gaytravelblogger
  • Two year ago I was about to arrive in Santiago de Compostela after 30 days.
The 30 days hardest of my life. The Camino is not just a trekking, it's a full immersion in your essence. It can be your faith, your pain, your challenge. I know why I've done it and I know how I've been felt at the end of the route: powerful! We can do anything we want if we really believe it! 
Then... Take your shoes and go walking!
__________________
#elcamino #elcaminodesantiago #caminodesantiago #vivecamino #peregrinos #santiago #compostela #pilgrim #buencamino #pilgrimage #gayspain #beardedgay #gaytravelblog #gaytravels #gaytraveler #travelgay #gaytravelblogger