Londra Low Budget: La guida per vivere e lavorare

Londra Travel Travel Tips
By on 2 novembre 2017

Stai pensando di andare a vivere e a lavorare a londra?

Io ho preso questa decisione qualche mese fa, e adesso è già un mese che mi trovo qui nella capitale inglese.

Cosa faccio qui? Per ora continuo a:

  • bere cappuccini per strada (da tipico Londoner)
  • evitare di farmi mettere sotto dalle macchine quando attraverso e non so mai da quale parte spunterà il solito tassista incazzato
  • cercare un lavoro

Ma andiamo con ordine, qui ti scrivo la mia esperienza fino ad ora e ti spiegherò come:

–          Quale zona di Londra scegliere per trovare casa
–          Come trovare casa a Londra
–          Dove trovare le migliori offerte a Londra
–          Come sbrigare le pratiche necessarie per trovare lavoro a Londra
–          Muoversi a Londra

Dove vivere a Londra

Si sa, Londra è sconfinata e se come me non hai la più pallida idea di dove iniziare per cercare casa la scelta è difficile. Inizialmente ho cercato informazioni su vari blog, siti internet e amici che c’erano già stati. La fonte migliore è sempre quest’ultima, e più ci hanno vissuto più la loro esperienza ti può aiutare.

Quindi, il primo consiglio che ti do è quello di spulciare fra la tua lista contatti chi ha fatto o sta facendo un’esperienza londinese e sommergilo di domande. Ma non puoi lasciar fare tutto a lui/lei, quindi io qui ti dirò quella che è stata la mia esperienza e perché credo che per me sia stata la scelta migliore.

Dopo varie ricerche, chiamate, conversazioni interminabili su whatsapp, ho scelto di concentrarmi sulla zona di Camden Town e dintorni.

Camden Town

Camden Town

Perché? Non solo perché è un quartiere che poi ho scoperto piacermi veramente molto.

Il primo motivo per cui l’ho scelto è semplice: due LIDL, due Poundland e tanti altri negozi in cui trovare quasi tutto a prezzi accessibili (per gli standard londinesi).

Ma non solo, Camden Town si trova a nord del centro (propriamente detto) e questo fa sì che anche a piedi si può facilmente raggiungere ogni punto del centro città (British Museum, Oxford Street, Trafalgar Square, Piccadilly Circus e altro). Non disperare, il famoso servizio di trasporto inglese perfetto e puntuale funziona anche qui. Si trova sulla “Northern Line” dell’Underground che passando da Trafalgar Square arriva fino alla parte sud di Londra, quindi gode di un ottimo collegamento.

Per trovare casa, prenditi almeno una settimana. Noi abbiamo prenotato attraverso Airbnb una stanza doppia per una settimana e comunque abbiamo dovuto prolungare di tre giorni. Concentrati sugli annunci fra Camden Town e il quartiere adiacente, Kentish Town. Anche Kentish si trova sulla stessa linea metro ed è ben fornita anche di negozi.

Io ho preso casa proprio qui, a Kentish Town, poco distante dalla fermata metro di Tufnell Park. Una zona tranquilla e residenziale, ben collegata con il centro e dove è possibile trovare qualche lavoretto anche per chi non parla ancora fluentemente l’inglese. Qui, non essendoci la massa dei turisti, i datori di lavoro sembrano più disposti ad assumerti e darti il tempo per impararlo bene.

Dove trovare le migliori offerte a Londra

Se vuoi spendere poco e mangiare abbastanza bene, scordati gli ingredienti italiani!

Si riescono anche a trovare i prodotti a cui siamo abituati: proprio qui a Kentish c’è un negozio che importa cibo italiano, ma i prezzi ovviamente sono incredibili. L’unica cosa a cui io non ho potuto rinunciare è stato il caffè. Che ne pensi di un pacco di caffè Lavazza da 250gr a 3.89 £??

Eh si, da noi con molto meno ne compri un pacco da 1 kg di buona marca…

Comunque, tornando alla realtà dei fatti, il vostro migliore amico sarà il LIDL! Per frutta e verdura è il supermercato migliore: troverai una buona varietà a prezzi bassi. Anche per pesce e surgelati è ottimo, per non dimenticare i formaggi e le salsine (noi facciamo sempre scorta di Hummus).

Dai un’occhio anche ad Iceland (si trova a Kentish), anche qui trovi prezzi stracciati su molti surgelati e non solo!

Per prodotti più specifici ti consiglio Sainsbury’s Local che è un supermercato di qualità superiore. I prezzi sono più alti, ovviamente, ma cosa importantissima, fra Kentish e Camden c’è un megastore di Sainsbury’s e qui puoi trovare offerte veramente convenienti in un supermercato vastissimo e rifornitissimo.

Per i prodotti più svariati che ti possono servire a casa, ad esempio pentolame, piatti, detersivi, e chissà che altro… il tuo obiettivo sarà Poundland e Saver! Questi si trovano a Camden e potrai trovare di tutto a solo 1 £!! Piccola chicca, i cereali Kelloggs qui li trovi sempre a 1/2 £!

Lavorare a Londra

Per trovare lavoro, si sa, il modo migliore è camminare!

Armarsi di buone scarpe e aguzzare la vista per i cartelli “Staff Wanted / Hiring Now”.

Per lavorare a Londra, come in qualsiasi altra città ti servirà un CV adeguato agli standard inglesi. Quello che posso consigliarti è di stampare già da casa i CV, qui costano parecchio! Qualcosa di molto simile a 5 £ per 20 copie in B/N (è il più economico che ho visto in giro).

Su come impostare il Curriculum ci sono da sempre opinioni diverse: chi lo vuole con foto, chi senza, chi quello formato Europeo, chi lo personalizza. Anche in questo caso, ti dirò quello che ho fatto io.

Io credo che il CV è il fulcro della tua presentazione, quindi se lo personalizzi ci metterai comunque il tuo stile, il tuo modo di pensare e di organizzare la tua “vita” in un pezzo di carta. Grazie anche ai vari consigli che ho ricevuto negli anni e che ho ritenuto validi, ho impostato il mio CV in questo modo:

  • Il mio nome e pochi dati personali: Semplicemente il numero di telefono (mi raccomando, il numero inglese e non quello italiano, quindi se lo stampi in italia lascia uno spazio bianco e lo scriverai successivamente a penna), indirizzo email e cittadinanza.
  • Profilo Personale: un piccolo riassunto della mia personalità e della mia esperienza lavorativa / formativa. Una presentazione che spieghi meglio e brevemente la mia “storia” (usa parole chiave che il reclutatore vorrà trovare).
  • Esperienza lavorativa: Elenco delle posizioni più recenti che ho svolto (Sempre e solo quelle attinenti al lavoro che si sta cercando)
  • Formazione: Anche in questo caso solo i titoli “importanti” ed eventuali corsi attinenti
  • Parte finale: qui ho inserito le mie abilità (Lingue, Competenze informatiche e nel mio caso i viaggi svolti)

Cercando lavoro ti verrà chiesto se hai già il NIN (National Insurance Number) e il conto in banca. Il primo è il “codice fiscale” inglese, vi servirà per pagare le tasse ed è obbligatorio per lavorare. Per ottenerli dovrete seguire questi passaggi:

  • Trovare casa
  • Richiedere il NIN (ti chiederanno una “proof of address”, quindi un contratto di locazione)
  • Trovare un lavoro
  • Aprire un conto in banca (di recente, forse spinte dalla brexit in via di definizione, le banche chiederanno una prova che tu stia lavorando qui)

Data la complessità dell’argomento, spiegherò meglio tutti questi processi in un altro articolo apposito.

Muoversi a Londra

Chi è già stato a Londra, anche solo in vacanza, già sa come funziona. Ma chi, come me, atterra qui per la prima volta si può trovare un po’ spaesato. Il servizio di trasporto è una cosa seria in quest’isola!

Tanto seria che uno all’inizio potrebbe impazzire cercando di capire perché ci sono diversi tipi di pagamento, diverse tariffe per diversi orari… e così via.

Per farla breve: una cosa fondamentale è la carta Oyster!

Tutto parte da lei, se non hai una Oyster… puoi fartela a piedi! Ehehehhe…

Quando arriverai a Londra, alla stazione metro potrai farla alle macchinette automatiche e costa 5 £ oltre all’abbonamento o ricarica. Si, praticamente puoi scegliere due formule per pagare.

Puoi caricare sulla tua carta Oyster una “Travel Card”, ossia un abbonamento, che ti permette di pagare un tot alla settimana/mese/anno e prendere i mezzi che desideri (Si può fare quello totale che prevede tutti i mezzi, oppure quello solo per una tipologia di mezzo).

All’inizio, come ho fatto anche io, ti consiglio di scegliere il secondo metodo: il “Pay as You Go”. In questo caso puoi ricaricare la tua carta come se fosse una normale prepagata e consumare ad ogni tratta.

I primi giorni ti consiglio di scegliere questo perché non sai ancora quanto ti servirà un abbonamento (abbastanza costoso). Se già hai scelto una zona per cercare casa, ti sposterai solo al suo interno e potrai risparmiare tantissimo evitando i trasporti.

Facebook Comments

TAGS

Rispondi

chi-sono-why-not
Alberto

The Travel Blog of a “Down to the Earth Dreamer”

Who want to travel around the world following the question: “Why not?”

Social
Newsletter

Instagram
  • ❄️The passion for sport never cease, neither for the special snow of #London ❄️
_____________________________________
#travelstagram #aroundtheworld #travelblogger #ourplanetdaily #travellife #traveller #guysabroad
#gaytravel #londonlife #thegaypassport #gaytraveler #wearetravelgays #londoncity #lovelondon #londonist #londongram #londra #ig_london #whynottravblog #instalondon #ilovelondon #thisislondon #igerslondon #londonparks #regentspark #snow #snowy #neve
  • ⛄❄️Regent's park is the most elegant park of London! Last weekend it was also stunning with a white blanket dropped down on the whole park. ❄️⛄
_____________________________________
#travel #instatravel #instagood
#travelstagram #aroundtheworld #travelblogger #ourplanetdaily #travellife #traveller #guysabroad
#gaytravel #londonlife #thegaypassport #gaytraveler #gaytravel #wearetravelgays #londoncity #lovelondon #londonist #lo#londongram #londra #ig_london #whynottravblog #instalondon #ilovelondon #thisislondon #igerslondon #londonparks #regentspark
  • One night in #Paris... #whynot??
____________________________________
#travel #instatravel #instagood
#travelstagram #aroundtheworld #travelblogger #ourplanetdaily #travellife #traveller #guysabroad
#gaytravel #londonlife #thegaypassport #gaytraveler #gaytravel #wearetravelgays #parís #parigi #pariginelcuore #paris #toureiffel #toureiffelparis #eiffeltower
  • 🎅🎄#sevendials in #christmas 🎄🎅
_____________________________________
#travel #instatravel #instagood
#travelstagram #aroundtheworld #travelblogger #ourplanetdaily #travellife #traveller #guysabroad
#gaytravel #londonlife #thegaypassport #gaytraveler #gaytravel #wearetravelgays #londoncity #lovelondon #londonist #lo#londongram #londra #ig_london #whynottravblog #instalondon #ilovelondon #thisislondon #igerslondon #londonlights
  • 🎄🇬🇧 Walking on the #christmas streets!🎄🇬🇧
_____________________________________
#travel #instatravel #instagood
#travelstagram #aroundtheworld #travelblogger #ourplanetdaily #travellife #traveller #guysabroad
#gaytravel #londonlife #thegaypassport #gaytraveler #gaytravel #wearetravelgays #londoncity #lovelondon #londonist #lo#londongram #londra #ig_london #whynottravblog #instalondon #ilovelondon #thisislondon #igerslondon #londonlights
  • 💂🎅London Christmas lights!! 🎄🇬🇧
_____________________________________
#travel #instatravel #instagood
#travelstagram #aroundtheworld #travelblogger #ourplanetdaily #travellife #traveller #guysabroad
#gaytravel #londonlife #thegaypassport #gaytraveler #gaytravel #wearetravelgays #londoncity #lovelondon #londonist #lo#londongram #londra #ig_london #whynottravblog #instalondon #ilovelondon #thisislondon #igerslondon #londonlights
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: