Turismo Responsabile

7 Modi per essere un Viaggiatore Responsabile

By on 8 Febbraio 2019

Available in: enEnglish

Se sei qui è perché avrai già sentito parlare del turismo responsabile e magari vuoi intraprendere un viaggio sostenibile. Ecco, ultimamente, e aggiungerei anche per fortuna, se ne parla sempre di più. Sempre più gente si informa e vuole sapere qual è il proprio impatto su questo pianeta.

Un impatto che non è solo ambientale, ma anche umano. Il turismo è una delle industrie più proficue dell’ultimo secolo ma se da un lato ha prodotto ricchezza, dall’altro ha prodotto anche povertà.

Un turismo sostenibile o responsabile (qui spiegavo la differenza), secondo la definizione della UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) “soddisfa i bisogni dei viaggiatori e delle regioni ospitanti e allo stesso tempo protegge e migliora le opportunità per il futuro”.

Ma come si può essere un viaggiatore responsabile?

In realtà, secondo me non basta esserlo durante il viaggio e poi scordarsi di tutto una volta a casa. Ma anche il contrario penso non sia possibile. Perché è una consapevolezza che deve venire da dentro, da chiunque abbia questa sensibilità verso il pianeta Terra che ci ospita e verso tutti gli esseri viventi: uomini, animali o piante che siano.

Io per esempio non sapevo di essere un viaggiatore responsabile “in parte” finchè un giorno non mi son posto la domanda e ho analizzato il mio modo di viaggiare. Ma sono sempre stato sensibile e interessato alla sostenibilità e al mio impatto su questo pianeta.

Ecco perché se ne parla sempre di più, perché soprattutto con i mezzi informatici di oggi non abbiamo più la scusa del “non lo sapevo” e una fetta crescente dei turisti inizia a viaggiare responsabilmente.

Ok, ma cosa significa in termini tecnici fare un viaggio sostenibile o responsabile?

Ci sono alcune regole fondamentali per rendere il tuo viaggio più sostenibile. E tutto inizia prima ancora della prenotazione del volo, continua durante il tuo soggiorno e a volte anche al tuo ritorno a casa. Ti sembra impegnativo?

Può essere! Ma se cerchi un viaggio che ti faccia crescere, che ti faccia emozionare oltre quel semplice selfie con il monumento alle tue spalle e che non dimenticherai per tutta la vita ecco cosa devi fare:

1.      Cosa fare prima di partire per un Viaggio Responsabile

Partiamo da una parola d’ordine “informarsi”. Prima di prenotare cerca informazioni sul paese che vuoi visitare e chiediti che tipo di esperienza vuoi fare. Cerca notizie sulla storia, la cultura e la situazione socio-politica del suo popolo. Così puoi avere un’idea di che tipo di viaggio puoi organizzare e che situazioni devi aspettarti al tuo arrivo.

Informati anche sul clima, su qual è il periodo migliore per visitare il paese e soprattutto fai uno sforzo in più di informarti sulle abitudini locali.

Viaggiando ti capiterà di incontrare abitudini completamente diverse da quelle a cui sei abituato a casa tua e a volte può risultare una barriera culturale fra te e la gente del posto. Un ulteriore consiglio è quello di imparare qualche parola della lingua locale per poter interagire almeno un minimo.

2.      Come organizzare un viaggio sostenibile

Ancora una volta informati sugli operatori turistici che scegli per il tuo viaggio sostenibile. Se vuoi affidarti ad un tour operator scegline uno di quelli affermati nel settore dei viaggi sostenibili e garantiti dalla Associazione Italiana Turismo Responsabile. Se invece come me vuoi organizzare da solo ci sono vari modi per ridurre l’impatto del nostro viaggio.

La prima cosa a cui si può pensare è il volo di andata e ritorno. Comunemente si pensa che un viaggio sostenibile non può prevedere un volo aereo perché è un mezzo altamente inquinante. Dura realtà con cui si può però arrivare ad un compromesso.

Per esempio, ci sono diverse compagnie aeree che si stanno impegnando per compensare l’impatto dei propri voli finanziando progetti di recupero ambientale. Rimane però la linea guida di prediligere spostamenti in treno o in sharing per limitare il più possibile il proprio impatto. E la cosa più importante è prediligere i trasporti locali o spostamenti a piedi o in bici una volta giunti a destinazione.

Per quanto riguarda gli alberghi, ci sono anche in questo caso svariate soluzioni. Prime fra tutte la ricerca di strutture locali non legate a catene multinazionali o almeno solo a quelle che garantiscono il loro impegno nei confronti della popolazione locale.

Un’altra opzione è cercare guest-house di famiglie locali dove potrai vivere la loro quotidianità e condividere con loro il tuo viaggio. Oppure, in base a dove vai è sempre valida l’opzione Couchsurfing (io l’ho provata qui), o un ostello.

3.      Partecipare alla vita quotidiana locale: interagisci e sporcati le mani!

Magari non è gradita a tutti ma se vuoi conoscere realmente un paese il miglior modo per farlo è partecipare alla vita quotidiana. Se ti piace fare esperienze local non puoi non provare ad immergerti nella loro cultura. Che sia una grande città metropolitana o una tribù beduina del deserto, prova a interagire e a sporcarti le mani.

Devi essere il protagonista attivo del tuo viaggio sostenibile ma sempre nel pieno rispetto di chi hai di fronte. Utilizza i mezzi di trasporto locale come autobus o treni pendolari, oppure vai al mercato locale, no non quello imbellettato per i turisti!

5.      Non sfruttare animali: vivi il tuo viaggio insieme a loro!

Un po’ ovunque in giro per il mondo ci sono operatori turistici che utilizzano animali per far “divertire” i turisti. Prima di ogni cosa, chiediti se anche gli animali si stanno divertendo con i turisti. Chiediti soprattutto come sono trattati e come vivono quegli animali quando non ci sono turisti.

E alla fine opta per esperienze che puoi fare insieme a loro non su di loro!

6.      Non sprecare: riduci il tuo impatto ambientale!

Soprattutto in questo caso non è un principio da attuare soltanto in viaggio ma deve essere uno stile di vita. In molte località turistiche all’arrivo dell’alta stagione il territorio che di solito è adatto (a volte neanche questo) ad ospitare un certo numero di utenze e popolazione si ritrova ad essere invaso dal doppio o dal triplo delle persone. Questo ha un impatto significativo sul luogo.

Quindi i primi responsabili dobbiamo essere noi che non vogliamo far parte di questo scempio. Bastano poche accortezze a cui stai già attento a casa tua: fare la differenziata, non sprecare acqua o luce, regolare ad una giusta temperatura e non lasciare sempre accesa l’aria condizionata e così via.

7.      Diffondi il Turismo Responsabile: dai il buon esempio!

Anche se sempre più gente si sta sensibilizzando all’argomento, ce n’è ancora tanta che non si rende neanche conto del proprio impatto ambientale. Sin da quando siamo bambini il metodo migliore per imparare è imitare!

Si tu stesso a dare il buon esempio e vedrai che chi ti sta intorno comincerà a farti domande, ad interessarsi e magari inizierà a viaggiare anche lui con maggiore attenzione e consapevolezza.

Spero questo articolo ti sia piaciuto!

Se è così condividilo con il tuo prossimo compagno di viaggio e seguimi su Instagram e Facebook per rimanere aggiornato!

Selezionati per te:

TAGS

LEAVE A COMMENT

alberto branca why not travel blog
Benvenuto su Why not?

Sono Alberto, un creatore di Itinerari, appassionato di Fotografia e Viaggiatore lento.

Why not? è un contenitore di esperienze che si evolve insieme a me. Mi piace costruire il mio viaggio, studiare e trovare la vera essenza dei luoghi e delle persone che incontro lungo la mia strada.

Qui puoi trovare di sicuro Trekking, Cammini lunghi e Consigli di Viaggio.

Scopri di più

Work with me:



Instagram
  • A new way to communicate through Instagram. I've heard about this massacre is going on in Sudan with an internet blackout wanted from the local government to shut down and hide everything. 
What we can do is to share and spread the voice to force UN to intervene for saving these lifes.

Please sign the Change petition on bio, spread the voice

_________
#blueforsudan #sudan #istandwithsudan #sudanmassacre #travelnews #travelcommunity #petition
  • Living in Barcelona 😊
____________________________ 
#barcelonalovers #barcelona_world #ilovebarcelona #igbarcelona #barcelonatrip #barcelonatravel #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #travellerslife #travelcaptures #wandertheworld #travelgay #gaytravel  #gaylad #gayspain #wearetravelgays #travelisfun #siviaggiare #viaggiando #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #sustainabletravel #traveldeeper #travelingram #travelplaces  #weareitaliantravellers
  • Storm on Sitges - From now on everyone will show sunny Sitges with its beaches life. I got the chance to see it with its cloudy dress!
____________________________
#sitgesanytime #sitges
 #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #travellerslife #travelcaptures #wandertheworld #travelgay #gaytravel  #gaylad #gayspain #wearetravelgays #travelisfun #siviaggiare #viaggiando #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #sustainabletravel #traveldeeper #travelingram #travelplaces #travelcaptures #the_bravers #responsibletravel #weareitaliantravellers
  • No matter the weather, we got our Piña colada on the beach of Sitges!😋
____________________________
#sitgesanytime #sitges
 #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #travellerslife #travelcaptures #wandertheworld #travelgay #gaytravel  #gaylad #gayspain #wearetravelgays #travelisfun #siviaggiare #viaggiando #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #sustainabletravel #traveldeeper #travelingram #travelplaces #travelcaptures #the_bravers #responsibletravel #weareitaliantravellers
  • Anytime I heard about Sitges I imagined a little town on the beach, cocktail bars everywhere, sun, shirtless guys and so on. Well, I got the chance to see its grey version when it's almost summer. But I can say it amazed me anyway!
____________________________
#sitgesanytime #sitges
 #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #travellerslife #travelcaptures #wandertheworld #travelgay #gaytravel  #gaylad #gayspain #wearetravelgays #travelisfun #siviaggiare #viaggiando #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #sustainabletravel #traveldeeper #travelingram #travelplaces #travelcaptures #the_bravers #responsibletravel #weareitaliantravellers
  • A Buddhist stupa in Mediterranean coasts...
____________________________
 #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #travellerslife #travelcaptures #wandertheworld #travelgay #gaytravel  #gaylad #gayspain #wearetravelgays #travelisfun #siviaggiare #viaggiando #imtb #travelpost #traveladdicted #borntotravel #sustainabletravel #traveldeeper #travelingram #travelplaces #travelcaptures #the_bravers #responsibletravel #weareitaliantravellers
Airbnb Buono Regalo
Alberto Branca